Assemblea Generale IFED: nuovo Consiglio direttivo, nuove sfide, nuove opportunità

Nel bel mezzo della crisi mondiale causata dal coronavirus, l’Assemblea generale dell’International Family Equality Day (IFED) invoca soluzioni innovative, unità e sostegno reciproco.

A Ginevra erano previste non una bensì due manifestazioni a favore della parità delle famiglie: l’Assemblea generale dell’ONG «International Family Equality Day» (IFED) e un evento collaterale dell’ONU dal titolo «The Recognition and Respect of Families» (Il riconoscimento e il rispetto delle famiglie). Quest’ultimo evento, organizzato dall’IFED e dal Global Interfaith Network (GIN-SSOGIE), doveva avere luogo in concomitanza con la 43ª riunione del Consiglio per i diritti umani. A seguito delle misure imposte all’inizio della settimana dal Consiglio federale svizzero nonché dalle Nazioni Unite per rallentare la diffusione del COVID-19 e proteggere così la popolazione, nessuna delle due manifestazioni ha potuto svolgersi come previsto.

Insolito, ma efficace

Mentre l’evento collaterale dell’ONU è stato annullato, l’Assemblea generale IFED si è svolta comunque, sebbene in una forma diversa: il Consiglio direttivo e i membri di tutto il mondo hanno sfruttato le possibilità offerte dalla rete Internet per riunirsi in una conferenza online. «È stato sicuramente insolito salutare i presenti dallo schermo del computer ed elaborare insieme i punti all’ordine del giorno a centinaia, se non a migliaia, di chilometri di distanza l’uno dall’altro», dice Derricia Castillo-Salazar, Co-Presidente dell’IFED. «D’altra parte, tempi insoliti richiedono misure insolite», continua, «e siamo felici di aver potuto tenere l’assemblea, nonostante le difficili circostanze».

Una rappresentanza mondiale

Uno dei punti più importanti all’ordine del giorno era la nomina dei nuovi membri del Consiglio direttivo. «Siamo davvero lieti di poter accogliere tra noi Benny Odongo dal Kenia, Lana Woolf dall’Australia e Serena Johnson dagli USA», dichiara Ging Cristobal, membro del Consiglio direttivo dell’IFED. «Con Benny, Lana e Serena tutti i continenti sono ora rappresentati nel Consiglio direttivo dell’IFED, un ulteriore segnale forte dell’importanza dell’International Family Equality Day sulla scena mondiale come pure una straordinaria motivazione per assumere i compiti che ci attendono». Appare anche evidente che l’IFED sta crescendo molto, pronta a occupare un posto proprio nel movimento globale per i diritti umani. La IFED Community continuerà a impegnarsi anche in futuro a favore del riconoscimento internazionale di pari diritti per le famiglie arcobaleno e più in generale per le persone con identità di genere, sessualità e caratteristiche sessuali diverse. «Per noi continua a essere fondamentale porre l’accento sulla pluralità delle forme familiari e sul loro ruolo, incrementare la nostra visibilità e rafforzarci a vicenda», dichiara il neoletto consigliere Benny Odongo. Quest’anno, ha aggiunto, occorre anzitutto affinare la consapevolezza della necessità di creare ambienti di apprendimento sicuri e inclusivi, nei quali nessun bambino si senta inferiore o rimanga indietro.

Di necessità virtù O nuove sfide, nuove idee

Con la diffusione del COVID-19 e le misure di protezione che i vari Governi hanno introdotto in tutto il mondo, limitando i diritti di libertà personale, le sfide attuali sono molteplici e rendono la già difficile situazione delle famiglie arcobaleno ancora più complicata. «Ciò nonostante», afferma la fondatrice dell’IFED-Maria von Känel, «dovremmo cercare di considerare queste sfide come una risorsa per consolidare ulteriormente la nostra coesione – siamo chiamati a essere creativi, a prenderci il tempo per rafforzare i legami reciproci, a sfruttare tutti i canali e i mezzi disponibili nonché a trovare nuove strade per perseguire i nostri obiettivi e diffondere il nostro messaggio. Attendo impaziente nuove idee su come celebrare con gioia l’edizione IFED di quest’anno, prevista per l’inizio del prossimo mese di maggio».

DOWNLOAD Rapporto IFED 2019: «FAMILIES: UNITED WE STAND»
DONWLOAD: Motto IFED 2020: «PLURALITÀ FAMILIARE NELLA SCUOLA»

È possibile richiedere una copia cartacea del rapporto IFED 2019 al seguente indirizzo e-mail: info@internationalfamilyequalityday.org

Tutte le informazioni utili sono disponibili nel nuovo rapporto nonché sul sito internationalfamilyequalityday.org.

Contatti media:

Benny Odongo (Consigliere IFED, Kenia): +254 711131195
Lana Woolf (Consigliere IFED, Australia): +61 477530312
Ging Cristobal (Consigliere IFED, Filippine): +63 9175570404
Maria von Känel (Consigliere IFED, Svizzera): +41 79 611 06 71

Menu