Un kit pedagogico per sensibilizzare la scuola sul tema delle famiglie arcobaleno

Con l’inizio del nuovo anno scolastico, la Federazione Famiglie Arcobaleno presenta un kit pedagogico per i professionisti dell’educazione nel contesto scolastico. Il kit consentirà alle alunne e agli alunni del primo ciclo della scuola primaria di conoscere le diverse forme familiari presenti nella società odierna come pure di sensibilizzare gli insegnanti e gli operatori di doposcuola e strutture di custodia collettiva diurna riguardo all’approccio da adottare con i figli delle famiglie arcobaleno.

Il kit contiene istruzioni su come comportarsi, unità di apprendimento e vari materiali extra. Grazie all’aiuto di una guida, insegnanti e operatori possono acquisire informazioni sulle realtà di vita e le particolarità delle famiglie arcobaleno, con la possibilità di tematizzare e rappresentare le diverse forme familiari durante le lezioni.

Riconoscere la propria forma familiare

«Per i figli delle famiglie arcobaleno è fondamentale essere considerati, riconosciuti e rispettati insieme alla loro famiglia, tanto durante le lezioni quanto in tutte le attività scolastiche», spiega Maria von Känel, direttrice della Federazione Famiglie Arcobaleno. «Usare un linguaggio rispettoso della parità di genere così come rappresentare in immagini le diverse forme di vita e di famiglia può essere di aiuto», continua von Känel.

Vivere la pluralità come arricchimento

In linea di principio, tutte le alunne e gli alunni devono imparare a confrontarsi con la pluralità (diversità), accettando le differenze e vivendole come un arricchimento. Un’interazione rispettosa favorisce un buon clima di apprendimento. Senza contare che le competenze sociali acquisite sono importanti anche per la vita futura, sia privata che professionale.

I bambini crescono bene quanto gli altri

In Svizzera sono circa 30 000 i figli che crescono in famiglie arcobaleno. La ricerca degli ultimi 40 anni ha dimostrato che i figli di queste famiglie crescono bene quanto quelli che hanno genitori eterosessuali. La base per un sano sviluppo è la disponibilità di (almeno) una persona di riferimento costante, che dia affetto e appoggio, crei un ambiente sociale stabile e fornisca un sostegno nello sviluppo individuale del bambino.

Un kit con materiali e proposte per l’insegnamento

Il kit pedagogico per professionisti dell’educazione nel contesto scolastico contiene una guida con raccomandazioni su come comportarsi e materiale didattico, un opuscolo informativo sulle famiglie arcobaleno, un libro, un gioco, un manifesto e una cartella. Tutti i materiali possono essere conservati in una borsa di tessuto batik tinto a mano, sempre in dotazione con il kit. Alcuni materiali sono disponibili gratuitamente in forma digitale per il download. Per le scuole e l’utilizzo durante le lezioni si raccomanda tuttavia di ordinare il kit pedagogico in formato cartaceo. Il kit può essere ordinato al costo di 200 franchi ciascuno a questo link: www.regenbogenfamilien.ch/it/material/.

Un anno decisivo per le famiglie arcobaleno

Per la Federazione Famiglie Arcobaleno il 2019 sarà un anno decisivo. Quest’anno, infatti, si gettano le basi del nuovo progetto di legge riguardante l’estensione del matrimonio civile alle coppie dello stesso sesso. La Federazione chiede che i temi del riconoscimento del figlio dalla nascita e l’accesso alla donazione di sperma vengano recepiti nella legge sul «matrimonio per tutti». La normativa attuale sull’adozione del figlio del_della partner (adozione del figliastro) non garantisce infatti una tutela adeguata nel caso in cui succeda qualcosa al genitore biologico prima della conclusione della procedura di adozione. Nella prassi attuale, la procedura appare estremamente lunga, costosa e con molti rischi. Se in Svizzera le donne coniugate potranno avere accesso alla donazione di sperma, saranno in grado di costituire il rapporto di genitorialità dalla nascita del figlio, un aspetto molto importante per il benessere del minore, il quale godrebbe di una migliore tutela giuridica sin dall’inizio. Le coppie eterosessuali coniugate hanno accesso alla donazione di sperma già da molto tempo, con una procedura chiaramente disciplinata sul piano giuridico. Tale procedura prevede anche che i donatori vengano registrati così come che i figli abbiano il diritto di conoscere il donatore. Per maggiori informazioni sulle varie argomentazioni, consultare la pagina https://www.regenbogenfamilien.ch/it/argumentarium-ehe-fuer-alle-all-inclusive/

Contatto per i media

Christian Iten                                                      Maria von Känel
Responsabile della comunicazione            Direttrice
medien@regenbogenfamilien.ch                   medien@regenbogenfamilien.ch
+41 76 548 47 44                                           +41 79 611 06 71

Federazione Famiglie Arcobaleno
Questa federazione attiva a livello nazionale rappresenta dal 2010 gli interessi delle famiglie arcobaleno in Svizzera e s’impegna per il loro riconoscimento sul piano sociale e giuridico. La Federazione propone servizi di consulenza e incontri per famiglie arcobaleno e persone LGBTIQ* che desiderano avere un figlio come pure organizza workshop ed eventi informativi sul tema delle famiglie arcobaleno. Il termine «famiglie arcobaleno» indica famiglie nelle quali almeno un genitore si considera lesbica, gay, bisessuale, trans* o queer (LGBTQ).

Menu